All posts in News

Sabato 15 e domenica 16, le opere degli ospiti di Colle Cesarano che hanno partecipato al concorso di pittura “Pazzi per l’arte” (tenutosi presso la nostra in Aprile) saranno esposte alla mostra “Pittura Fresca”, allestita presso l’associazione “Amici di San Vittorino in via di San Vittorino, 268 – Roma.
Un’opportunità per i nostri pazienti di relazionarsi con realtà al di fuori dall’ambiente istituzionale e un’occasione per condividere sentimenti ed emozioni attraverso l’arte.

Manca poco al congresso DIFFICILE MA PAZIENTE, previsto per venerdì 7 giugno nella Sala Convegni di Colle Cesarano.

Il congresso è rivolto a Medici, Psicologi psicoterapeuti, Infermieri, Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica.
Prevede una sessione di 8 ore totali e consente di ottenere 5.6 crediti ECM (Centro Europeo di Studi Manageriali)

Ecco il programma nel dettaglio.

ore 8.00 – Registrazione partecipanti

ore 8.30 – Giuseppe Nicolò: “REMS e Comunità terapeutiche: quale futuro”

ore 9.30 – Alberto Sbardella: “Pazienti psichiatrici e carcere. L’esperienza di Rebibbia”

Coffe break

ore 10.30 – Pier Luca Zuppi: “Il servizio territoriale per i pazienti senza territorio”

ore 11.30 – Gruppo Colle Cesarano (Marchiafava, Macrì, Raimondo, Ruggiero): “Approccio Terapeutico/ Riabilitativo in una SRP complessa”

Pranzo

ore 14.00 – Guido Lanzara: “Risk Management e Risk Assessment in ambito psichiatrico: l’esperienza di Colle Cesarano”

ore 15.00 – Raffaella Romiti: “Le misure di sicurezza in SRTR”

ore 16.00 – Vittorio De Luca, Agostino Manzi: “La complessità psichiatrica nell’interfaccia SPDC/Pronto Soccorso”

ore 17.00 – Apprendimento ECM

Per le elezioni europee 2019 Colle Cesarano sarà sede di seggio elettorale, in modo da consentire a tutti gli ospiti di esercitare il proprio diritto al voto.
Si vota Domenica 26 maggio 2019 dalle 7.00 alle 23.00.
Il seggio verrà allestito all’interno della Struttura di Colle Cesarano, a fianco dell’Accettazione Sanitaria.
Per votare è necessario presentare un documento d’identità valido e il nulla osta (rilasciato dal Comune di residenza, su richiesta della assistente sociale).

Al via le iscrizioni al congresso “DIFFICILE, MA PAZIENTE – Approcci terapeutici psichiatrici per persone con complessità”, in programma per venerdì 7 giugno presso la sala convegni di Colle Cesarano (ore 8.30).

Il congresso è rivolto a Medici, Psicologi psicoterapeuti, Infermieri, Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica.
Prevede una sessione di 8 ore totali e consente di ottenere 5.6 crediti ECM (Centro Europeo di Studi Manageriali).
Per info e iscrizioni: Tel. 077121697 – eliana.nardone@centroeuropeo.it
Segreteria: Simone Serratore, Tel. 0774 50011 congresso2019@collecesarano.com

Si è conclusa con successo la III edizione del concorso di pittura “Pazzi per l’arte”, dedicato a tutti gli ospiti di Colle Cesarano.
In questi mesi l’iniziativa ha coinvolto i pazienti di tutte le strutture nell’elaborazione di quadri e opere d’arte, impiegando le diverse tecniche di pittura.
Tema per questa edizione 2019 è stato “la città”, luogo dove le persone vivono tante emozioni, positive e negative, luogo spesso fonte di ansie, paure e smarrimenti.
Capita che per le vie di una metropoli la persona sperimenti la solitudini e la rabbia, sentimenti che possono sfociare in comportamenti malsani oppure in psicopatologie anche gravi.
“Nel raffigurare la città, gli ospiti hanno cercato un’ emozione che appartiene solo a loro – spiega il dott. Paolo Squillante, responsabile dell’iniziativa- Il concorso di pittura ha aiutato i nostri ospiti a confrontarsi con tutte quelle emozioni che sono difficilmente raggiungibili a parole” prosegue Squillante.
Il concorso si concluso con la premiazione (martedì 16 aprile) delle opere nella Sala Convegni di Colle Cesarano.
“La premiazione è stato un momento di condivisione, importante per tutti coloro che hanno difficoltà a condividere e a stare insieme. Non a caso è un percorso che attraversa tutte le strutture di Colle Cesarano” commenta Squillante

Ecco i premiati:
Prima classificata: Cardoselli Cinzia
Secondo classificato: De Petris Maurizio
Terzo classificato: gruppo degli ospiti della Struttura A1

Depressione, disturbi d’ansia e del sonno, e ancora patologie mentali legate alla violenza o alla discriminazione di genere. L’universo femminile è il più esposto a disagi psichici.

“Ciò avviene soprattutto in alcuni delicati passaggi della vita della donna, quali gravidanza, puerperio e menopausa – spiega la dott.ssa Cristina Gilormo dell’equipe sanitaria della Struttura per Trattamenti Psichiatrici Intensivi Territoriali di Colle Cesarano- inoltre, i molteplici ruoli che oggi le donne ricoprono nel contesto sociale le espongono a un rischio più alto della media di soffrire di patologia mentale – prosegue l’esperta – C’è da aggiungere, poi, che i disagi legati alla salute mentale coinvolgono la donna non solo come paziente. Infatti, in virtù del suo ruolo svolto all’interno della società e in particolare della famiglia, la donna è anche caregiver, in prima linea nell’assistere i familiari con un carico di straordinaria fatica (non solo fisica) quando si tratta di persone care affette da malattia psichica – specifica la dottoressa – Non va poi trascurato il discorso legato alla discriminazione sessuale, che a sua volta può provocare problemi per le difficili condizioni di lavoro. Un estremo, ma purtroppo molto comune, esempio di disuguaglianza di genere è la violenza sessuale e domestica, che contribuisce all’elevata prevalenza di malattie psichiche tra le donne. Rispetto a quello maschile, infatti, il sesso femminile è molto più vulnerabile, soprattutto rispetto ad alcune patologie: ansia, depressione, effetti della violenza sessuale e domestica, uso di sostanze stupefacenti.” Spiega la Gilormo.
La promozione della salute di genere diventa allora fondamentale.

“È quanto mai essenziale promuovere un’indagine a tappeto per monitorare la situazione Paese per Paese rispetto a questi fattori socioculturali, economici, legali e ambientali che incidono sulla salute mentale delle donne – dichiara – È necessario costruire un modello, basato sulle differenze di genere, dei bisogni sanitari, in modo da poter poi analizzare i determinanti critici della salute mentale femminile, con l’obiettivo di migliorare e promuovere la salute delle donne. Devono essere individuati i fattori di rischio e, dove possibile, deve essere fatta una chiara distinzione tra le opportunità disponibili per intraprendere azioni specifiche e mirate sull’individuo e quelle che invece si rivolgono a un target più ampio.” Conclude l’esperta.

In programma per martedì prossimo una Festa di Carnevale dedicata a tutti gli ospiti di Colle Cesarano.
Un’occasione per condividere spensieratezza, liberare la fantasia e catturare un po’ di felicità, grazie a musica dal vivo, balli di gruppo e maschere.
Un modo diverso per i nostri pazienti per integrarsi, migliorare la capacità di socializzazione e dare sfogo a espressività e creatività.
L’appuntamento è alle 15.30, presso la sala convegni della Struttura.

Al via la terza edizione del concorso “Pazzi per l’arte”!

Anche quest’anno tutti gli ospiti di Colle Cesarano sono chiamati a sperimentarsi e a mettersi in gioco con pennelli e colori.
La pittura, e l’arte in generale, permettono alle persone di esprimere con colori, forme, linee e tratti, tutto ciò che il ragionamento logico o le parole non riescono a raccontare.

Proprio per dar sfogo a questi sentimenti e mostrare il mondo interiore dei nostri ospiti nasce questo concorso di pittura.
Il tema suggerito per gli artisti dell’edizione 2019 è la città, luogo spesso fonte di ansie, paure e smarrimenti.
Capita che per le vie di una metropoli la persona sperimenta la solitudini e la rabbia, sentimenti che possono sfociare in comportamenti malsani oppure in psicopatologie anche gravi.
La premiazione del concorso si terrà il 16 Aprile alle ore 17.00 presso la sala Convegni di Colle Cesarano.

Tutti i quadri verranno esposti nella galleria d’arte della struttura e ai primi tre classificati verrà rilasciato un certificato che attesterà la loro creatività.

Martedì 15 gennaio alle ore 20.00, presso la Struttura di Colle Cesarano, si terrà la presentazione del libro:

“THE NEUROBIOLOGY-PSYCHOTHERAPY-PHARMACOLOGY INTERVENTION TRIANGLE”

The need for common sense in 21st century mental health.

La pubblicazione ha lo scopo di proseguire il dibattito tra i 3 grandi aspetti della pratica clinica:

– psicoterapia (con le sue implicazioni psicologiche e fenomenologiche),

– neurobiologia

– psicofarmacologia

Questi 3 grandi rami trovano una applicazione clinica in quella che gli autori chiamano “Intervento Triangolare” : interazione circolare dove sono coinvolti processi biologici, psicoterapeutici e sociali con lo scopo di integrare i trattamenti farmacologici con una psichiatria centrata sulla persona.

Concentrato su una visione interdisciplinare e inclusiva rispetto alle problematiche e agli approcci del benessere psichico questa pubblicazione risulta essere utile per le varie figure di operatori: studenti, clinici, ricercatori nell’ambito medico, psicologico, psichiatrico, filosofico.

Alla presentazione interverranno:

– dr.ssa VALERIA BIZZARRI, curatrice del volume, PhD, ricercatrice presso l’Università di Heidelberg.

– Prof. GIANLUIGI CONTE, psichiatra, Policlinico Gemelli, Università Cattolica del Sacro Cuore – Sede di Roma;

– dr. GIULIO CASELLI ARMATA, autore nel volume, psichiatra, analista AIPA, Associazione Italiana Psicologia Analitica, Struttura Residenziale Psichiatrica Colle Cesarano;

– dr. Andrea Auletta, PhD, psicologo psicoterapeuta, Struttura Residenziale Psichiatrica Colle Cesarano.

Seguirà rinfresco.

Poter esprimere la gioia del Natale con il canto e con la musica potrebbe sembrare qualcosa di semplice, di “normale” che molti ragazzi fanno esibendosi con le tradizionali recite di Natale che in questi giorni inizieranno a riempire i calendari di genitori, nonni e parenti.
Ma “cantare il Natale” non è qualcosa di semplice, “normale” e tanto meno tradizionale per tantissimi ragazzi che soffrono di malattie come la schizofrenia, la psicosi, disturbi dell’umore, disturbi di personalità…
Per loro il Natale spesso non porta magia, emozioni, calore…
Per loro spesso significa ricordarsi di non avere una famiglia, sentirsi soli e persi nella propria malattia.
Vogliamo allora parlarvi di una bella iniziativa perché possa portare speranza e calore al Natale di tutte le persone che combattono quotidianamente con problemi di salute mentale.
Si tratta di un gruppo di giovani, ospiti di Colle Cesarano (Villa Adriana, in provincia di Roma che venerdì prossimo (14 dicembre alle ore 16.00  a Colle Cesarano, in via Maremmana inferiore, 102 – Villa Adriana) si esibiranno nel concerto “Natale in Coro” .
Lo spettacolo fa parte del progetto “Emozioni in musica” che i pazienti seguono ormai da mesi, sotto la guida del dott. Moreno Marchiafava, psichiatra, nonché musicista per passione.
Con il canto, o anche solo l’ascolto, di canzoni o suoni, i pazienti di Colle Cesarano sono riusciti a “sentire” le proprie emozioni… gioia, dolore, allegria, tristezza… Cosa estremamente importante per chi soffre di patologie psichiatriche, poiché spesso ha difficoltà a riconoscere gli stati emotivi interni.
“Il Natale è un’occasione per riproporre un’esibizione del gruppo di musicoterapia, dopo un primo concerto che avevamo organizzato a luglio. Abbiamo una scaletta di brani natalizi e i ragazzi canteranno dal vivo accompagnati da due musicisti alla chitarra. Dopo l’evento di luglio, gli ospiti hanno preso parte all’iniziativa con molto entusiasmo e stanno facendo gruppo per preparare dei brani che presentano molte insidie e sperano di coinvolgere anche il pubblico in sala – Commenta il dott. Marchiafava – Un traguardo importante per chi si sta impegnando a superare le proprie difficoltà e i propri limiti o cerca con tutte le forze di recuperare il tempo perduto, trovando in questo evento l’occasione per dimostrarlo” conclude lo psichiatra.
Al termine dell’esibizione, ad ingresso libero, ci sarà la possibilità di visitare il pittoresco Meratino di Natale allestito sempre dagli ospiti di Colle Cesarano dove verranno esposti oggetti artigianali, realizzati durante il progetto “Essere in Azione”.

Concluderà la giornata un brindisi!

12345Next